Ulivo d'Oro

Di seguito troverete l’elenco di tutti gli Olio EVO Bio 2021 in ordine alfabetico e di valutazione presenti in guida, che sono stati degustati e recensiti. La valutazione prevede un punteggio da 2 a 5 Ulivi. E’ stato, inoltre, assegnato l’Ulivo d’Oro, una menzione speciale per gli Olii che si sono distinti per eleganza, qualità e specificità.

Apriamo la nostra Guida con gli Olio Evo ai quali sono stati assegnati tre Ulivi.

3 Ulivi

ACCADEMIA OLEARIA SRL

Sardegna DOP Olio Extravergine di Oliva da Agricoltura Biologica Fruttato Verde

BASILICA CAFAGGIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico 100% italiano

COLLEMASSARI

Toscano IGP Olio Extravergine di Oliva Biologico

FATTORIA DI MAGLIANO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Le Meridiane

FATTORIA LA LECCIA

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monocultivar Frantoio

MASSERIA IL FRANTOIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Leccina

Collina di Brindisi DOP Olio Extravergine di Oliva Biologico Tre Colline

TENUTA FANTI

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano

TENUTA SAN VITO IN FIOR DI SELVA

Olio Extravergine di Oliva Biologico Estratto a freddo

Di seguito gli Olio Evo ai quali sono stati assegnati quattro Ulivi.

4 Ulivi

ACCADEMIA OLEARIA SRL

Olio Extravergine di Oliva da Agricoltura Biologica

Sardegna DOP Olio Extravergine di Oliva Bio Fruttato Verde

AG. NIFO SARRAPOCHIELLO LORENZO

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano

AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA PODERE PANOLFO

Podere Panolfo Leccino

Podere Panolfo Moraiolo

AZIENDA AGRICOLA MASELLI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monovarietale Cima di Melfi

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monovarietale Oliva rossa Circella

CAMIGLIANO

Terre di Siena DOP Olio Extra Vergine d’Oliva

CASA SETARO

Olio Evo

CASE D’ALTO

Coevo Leccio del Corno

CASTELVECCHIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Olio

COLLEMASSARI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Olivastra Seggianese

Olio Extravergine di Oliva Biologico Leccino

DONATELLA CINELLI COLOMBINI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Moraiolo

Olio Extravergine di Oliva Biologico Dop Terre di Siena

FRANTOIO DI VALNOGAREDO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Italiano

GERACI – OLIVOIL SRL

Olio Extravergine di Oliva Biologico Biancolilla

IL CORNIALE

Olio Extra Vergine di Oliva

IL GIGLIO AGRITURISMO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monocultivar Semidana Treslizos

LUNGAROTTI

Umbria DOP Colli Martani Olio Extravergine di Oliva Biologico

MASSERIA IL FRANTOIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Denocciolato degli Dei

OLEIFICIO RUSSO s.r.l.

Sicilia IGP Olio Extravergine di Oliva Biologico Zammara

SAN BARTOLOMEO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Canino

GIARDINI DI GIULIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monovarietale Ascolana tenera

TENUTA COLFIORITO 1974 SRL

Olio Extravergine di Oliva Biologico Cocceio

TENUTA GORGHI TONDI

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano Civolìa

TENUTE LIBRANDI PASQUALE

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano Monocultivar Carolea

VELENOSI

Olio Extravergine di Oliva Agricoltura Biologico 100% italiano

Di seguito gli Olio Evo ai quali sono stati assegnati cinque Ulivi.

5 Ulivi

CASE D’ALTO

Coevo Gran Cru

MASSERIA IL FRANTOIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Tangere Stellas

TENUTA FANTI

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano Monocultivar Olivastra

TRAVAGLIANTI ETNA’S EXCELLENCE

Travaglianti Biologico

Terminiamo con gli Olio Evo ai quali è stata assegnata la nostra menzione speciale l’Ulivo d’Oro.

Ulivo d'Oro

ACCADEMIA OLEARIA SRL

Olio Extravergine di Oliva Il Biologico Fruttato Verde

AGRICOLA PIANO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Peranzana Olio Piano

ALESSANDRO DI CAMPOREALE

Olio Extra Vergine d’oliva Biologico

AVIDE Sarl

Olio Extravergine Di Oliva Tonda Iblea Barocco Ibleo

AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA PODERE PANOLFO

Podere Panolfo Dop Umbria Colli Orvietani

AZIENDA AGRICOLA MASELLI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monovarietale Coratina

CASE D’ALTO

Coevo Ravece

CASTELLO LA LECCIA

Olio Extravergine Biologico

COLLEMASSARI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Frantoio

DONATELLA CINELLI COLOMBINI

Olio Extravergine di oliva biologico Correggiolo

ELENA FUCCI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Titolo

FONTODI

Olio Extra Vergine di Oliva DOP Chianti Classico

GERACI – OLIVOIL SRL

Olio Extravergine di Oliva Biologico Nocellara

GIARDINI DI GIULIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Monovarietale Toccolana

IL BORRO srl

Olio Extravergine di Oliva Biologico Primo raccolto

Olio Extra Vergine di Oliva Biologico

LA QUERCE

Olio Extravergine di Oliva Biologico

L’OLIVAIO SRL  

Olio Extravergine di Oliva Biologico Krýo

LUNGAROTTI

Olio Extravergine di Oliva Biologico Il Cantico

MAJOLINI srl

Olio Extravergine Bio

MANNI

Toscano IGP Olio Extravergine di Oliva Biologico The oil of life

MIRIZZI GIANLUCA

Olio Extravergine di Oliva

MORMORAIA

Olio Extravergine di Oliva Biologico

NICOLANGELO MARSICANI

Olio Extra Vergine

OLEIFICIO RUSSO s.r.l.

Olio Extravergine di Oliva Biologico Zammara Monocultivar Nocellara dell’Etna

OLIO CENTONZE

Olio Extravergine di Oliva Biologico Case di Latomie

POMARIO

Olio Extravergine di Oliva Biologico

SAN BARTOLOMEO

Olio Extravergine di Oliva Biologico Blend

TENUTA FANTI

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano Monocultivar Moraiolo

TENUTA SANTA MARIA VALVERDE

Olio Extravergine di Oliva

TENUTE LIBRANDI PASQUALE

Olio Extravergine di Oliva Biologico italiano Monocultivar Nocellara del Belice

TENUTE MANNINO DI PLACHI

Oro di Plachi

, , , , , , , ,

Guida Bio 2023

Guida Bio 2022
Redazione

Logo

Gentile Produttore,

sono in corso i lavori per Guida Bio 2023, sezione Vino.

Guida Bio è l’unica guida nazionale dedicata esclusivamente ai prodotti derivanti da agricoltura biologica (certificata e/o in conversione).

Abbiamo il piacere di coinvolgere i produttori nel nostro progetto di divulgazione e promozione del biologico italiano. In questo modo, ci impegniamo ad offrire il nostro sostegno ai prodotti che si dedicano ad una viticoltura biologica e sostenibile, concepita con l’idea di preservare la natura e rispettare la salute del consumatore.

La guida è cresciuta in maniera esponenziale, oltre 500 aziende presenti con oltre 2000 vini degustati e recensiti nell’ultima edizione 2022, più del triplo rispetto alla prima edizione del 2020.

I tempi sono cambiati, una trasformazione evidente, anche nel settore del Vino: mai come in questo periodo storico, anche gli acquisti di vino sono orientati alla ricerca di prodotti di qualità, garantiti; di conseguenza, il lettore/winelover è sempre più interessato a trovare e “sfogliare” una guida capace di condurlo in massima sicurezza nella scelta di prodotti al 100% biologici.

Nonostante il grande impegno di ricerca ed approfondimento, la Guida on line continua ad essere gratuita e per avere l’opportunità di essere pubblicati nell’Edizione 2023, basta compilare i moduli e seguire le istruzioni che troverete di seguito.

Abbiamo deciso di prorogare la data di iscrizione e spedizione dei campioni, per venire incontro alle tante richieste e alle difficoltà di imbottigliamento di diversi produttori; pertanto è possibile far pervenire i campioni entro e non oltre lunedì 18 Luglio 2022. Qualora non fossero disponibili entro tale data, comunicateci la data in cui prevedete spedirli e proveremo a trovare una soluzione.

I DOCUMENTI 

È necessario inviare esclusivamente in formato digitale:

– Le schede compilate che troverete a questi link:

Clicca qui per registrare la tua azienda vinicola a Guida Bio 2023;

Clicca qui per registrare i tuoi vini a Guida Bio 2023;

– immagini formato jpeg o png dei prodotti partecipanti da inviare a: redazione@guidabio.it;

– 5/6 foto rappresentative dell’azienda da inviare a: redazione@guidabio.it;

– l’Indirizzo per la spedizione dei campioni in doppia bottiglia, da inviare entro il 31/08/2022 al coordinatore, Antonio Stanzione email: antonio@guidabio.it Tel 3207830128 è: Giuseppe Stanzione, Via B. Mangino 41, 84016 Pagani (Sa).

Abbiamo pensato ad un cambio di passo per poter dare ancor maggiore visibilità a tutti voi produttori. Da quest’anno, infatti, è prevista una versione cartacea di Guida Bio 2023, da affiancare a quella digitale per coprire anche le esigenze di chi ama sfogliare e collezionare le guide, per la realizzazione di questo progetto, vi chiediamo un contributo di 100 Euro IVA inclusa per coprire i costi di stampa.

Si precisa che tale contributo non è obbligatorio per poter partecipare alla guida.

Al raggiungimento di un numero congruo di produttori partecipanti, si proseguirà nella realizzazione del formato cartaceo; format che vedrà l’inserimento nel volume delle sole aziende che hanno sposato il progetto di stampa.

Dati per il bonifico:

A.S. Tellus srls

Codice IBAN: IT47H0307502200CC8500913246

Causale: Promozione Guida Bio 2023

Si prega di inviare una mail a commerciale@guidabio.it con la copia del versamento effettuato e i dati per la fatturazione che avrà la causale “Promozione” e che pertanto sarà completamente detraibile.

A fine lavori, Vi informeremo della pubblicazione della Vostra Azienda in Guida e dell’esito delle degustazioni che prevedono una valutazione da 2 a 5 foglie, fino al riconoscimento dell’eccellenza, premiata con la nostra Foglia d’Oro 2023.

Grazie della collaborazione e della stima.

Il Direttore

Antonio Stanzione

, ,

I vignaioli dell’Etna si ritrovano in “Piccolo è bello”

di Giovanna Riela

Sabato 27 Agosto a Randazzo (CT) nella storica tenuta di Feudo Vagliasindi è andata in scena la quarta edizione di “Piccolo è bello” la manifestazione a cura di Agata Arancio che esplora le sfumature del vino etneo.

“Piccolo è bello” ha riunito le realtà etnee tra vignaioli emergenti e attività di piccola dimensione, tutti insieme in un’unica grande festa. Quest’anno i protagonisti sono stati i rossi vulcanici nelle diverse annate.

Ben 50 le cantine etnee presenti che hanno raccontato e fatto conoscere la propria produzione di “Rossi” del Vulcano. Quel Vulcano raffigurato nel logo di Piccolo è bello, che rappresenta l’Etna, quell’Etna che spesso ruggisce, con spettacolari eruzioni. Dalle bocche zampillano altissime fontane di lava, fino a diventare cenere.

Ed è proprio quella cenere che s’innalza tra i boati come nuvole di un temporale, che regala ai suoli  mineralità e vini con storia e carattere, a volte spigolosi come linee tortuose.

Qui la Terra è padrona, la sua presenza virile sbarra la strada all’utopia. Si espone senza riserve alla pervasivitá del sole, in una luminosità dirompente, che segna nitido il confine dell’osare dell’uomo.

E sono questi Uomini che custodiscono tradizione, pazienza e virtù che hanno rappresentato il territorio con le loro sfumature di “Nerello” dell’Etna, affiancati dagli assaggi degli olii da cultivar autoctone degli olivicoltori bio dell’areale vulcanico.

La  serata è stata arricchita dalla proposta food curata: dall’Azienda Agricola Valenti, Bacco, Dulcisia, Amaro Indigeno e dalla Chef Glacier Giovanna Musumeci e  da Agosta Dj set e dal sound lounge della band Montefiori Cocktail.

Rifkin diceva: “Le comunità esistono attraverso la condivisione di significati comuni e di forme comuni di comunicazione”, due parole che hanno la medesima radice linguistica e che racchiudono lo scopo dell’evento: il bisogno antropologico umano di storie e racconti, per raccontare se stessi e la propria comunità d’appartenenza.

Il meraviglioso della narrazione, in questo caso, abita dentro la seduzione di un calice di vino.

Tutte le aziende partecipanti: Aìtala, Al-Cantara, Alice Bonaccorsi, Ayunta, Impr. Agricola Camarda Graziella, Az. Agricola Di Mauro, Az. Agricola Feudo Cavaliere, Az. Agr. Michele Failla, Az. Agricola Francesco Modica, Az. Agricola Siciliano, Az. Agr. Emilio Sciacca, Az. Agr. Sofia, Az. Agr. Spuches, Barone di Villagrande, Cantina Calcagno, Cantine di Nessuno, Cantina del Malandrino, Cantina Malopasso, Cantina Russo, Cantine Scudero, Conte Uvaggio, Etna Urban Winery, Etnella, Eudes, Eredi Di Maio, Federico Curtaz, Feudo Arcuria, Feudo Cavaliere, Feudo Vagliasindi, Filippo Grasso, Fischietti, Irene Badalà, La Contea, Le Due Tenute, Mecori, Mongibello 33, Nuzzella, Oro d’Etna, Serafica Terra di Olio e di Vino, Sive Natura, SRC Vini, Pennisi, Peter Wiegner, Produttori Etna Nord, Stanza Terrena di Giuseppe Grasso, Theresa Eccher, Terra Costantino, Terre di Montalto, Tenuta Boccarossa, Tenuta Mannino Plachi, Tenuta Montegorna, Tenuta Stagliata, Tenuta Papale, Travaglianti, Vigneti Vecchio, Vini Calì, Vini Cannavò, Vini Licciardello, Zumbo.

, ,

VersanteEst , entra nel vivo con un doppio appuntamento, il 2 e il 3 settembre

Versante Est
Redazione

VersanteEst, entra nel vivo, la manifestazione nata nel 2020 e giunta ormai alla terza edizione sarà presente per la prima volta nel folto calendario della ViniMilo e lo farà in pieno stile Etneo. Due gli appuntamenti che segnano l’inizio di questa grande avventura che vede protagoniste nove cantine del Versante Est: Murgo, Barone di Villagrande, Palmento Biondi, Nicosia, Gambino vini, Tenute Mannino di Plachi, Terra Costantino, I Vigneri e Benanti.

PRIMO APPUNTAMENTO

Venerdì 2 settembre alle ore 20.00 presso il centro servizi di Milo dove si terrà la Masterclass VersanteEst. Accompagnati da Vittorio Cardaci noto conoscitore ed esperto di vini andremo alla scoperta dei vitigni autoctoni del Versante orientale del Vulcano e delle loro differenti interpretazioni. Nove filosofie enoiche, nove storie e nove modi di interpretare il terroir e il vino. Un viaggio tra le differenti sfumature di queste Contrade, un itinerario tra Carricante e Nerello Mascalese, raccontati dai best wine delle singole Aziende.

«Quando mi hanno proposto di condurre la masterclass sono stato entusiasta per due motivi- racconta Vittorio Cardaci – il primo è che difficilmente delle Aziende decidono di collaborare insieme per degli eventi non istituzionali, e questo segna un nuovo importante passo in avanti e un esempio da seguire. Il secondo è che grazie a questa coraggiosa scelta finalmente si inizia a parlare dei Versanti dell’Etna. Come ben sappiamo ogni Versante del Vulcano ha delle specifiche peculiarità che lo contraddistinguono dagli altri, non solo per il suolo ma anche per le condizioni microclimatiche. In questa masterclass insieme ai produttori evidenzieremo le caratteristiche e laddove le riscontreremo le differenze dei terroir di questo Versante, sarà molto stimolante».

 

Per info costi e prenotazioni

Per info e prenotazioni 393 028 4932 / 342 7633251 – etnaversanteest@gmail.com

SECONDO APPUNTAMENTO

Sabato 3 settembre alle ore 18.00 presso la Cantina I Vigneri, che aprirà le porte del Palmento Caselle, nell’omonima Contrada, in via Guglielmo Marconi 15 a Milo.

Sarà la prima delle nove serate in programma.  Appuntamento alle 18.00 per la consueta visita in vigna e in cantina. Poi un percorso gastronomico, con le eccellenze siciliane curate dalla neonata realtà dei ragazzi di Piazza Scammacca, accompagnerà i nove vini in degustazione. Focus della serata “Alla scoperta dell’Etna Bianco Superiore” nella zona di Milo patria di questa meravigliosa DOC.  In seguito sulle note di Andrea Cavallaro, promotore di Opera Festival, si danzerà al tramonto mentre si potrà ammirare la mostra sull’Etna dell’artista Alessandro Saffo.

«Abbiamo pensato di raccontare un prodotto che è tipico di questa zona dell’Etna, il Bianco Superiore che per caratteristiche e terroir trova la sua massima espressione nel Versante Est – racconta Simone Foti, padrone di casa della prima serata – anche se non mancheranno altri vitigni da degustare, perché vogliamo raccontare la nostra Etna a 360 gradi.

Un grazie sicuramente va ai nostri sponsor Enoiltech, Nomacorc e Alessandro Saffo, che ormai sono parte integrante di questo progetto. Per tutti gli aggiornamenti potete seguire le nostre pagine social VersanteEstEtna».

Info e prenotazioni

333 452 6403

simone@ivigneri.it

etnaversanteest@gmail.com

Nove serate, nove stili differenti, nove storie da raccontare ognuno a suo modo ma sempre con la consapevolezza che chi fa vino in questo territorio deve avere un carattere temprato e nervi saldi e che insieme si può raccontare una nuova declinazione di Etna, Enoturismo e Territorio.

Questi gli altri eventi in calendario

18 settembre 2022 – Ciro Biondi

1 ottobre 2022 – Gambino vini

16 ottobre 2022 -Terra Costantino

5 novembre 2022 -Barone di Villagrande

18 novembre 2022 -Benanti

21 gennaio 2023 – Murgo

4 febbraio 2023 -Nicosia

26 febbraio 2023 -Tenute Mannino di Plachi

https://www.facebook.com/VersanteEstEtna

https://www.instagram.com/versanteestetna

#versanteest #versanteestetna #etnaversanteest

, ,

Festival del Franciacorta due Weekend per scoprire lo stile Mosnel

Festival del Franciacorta
Redazione

Nei due fine settimana del 10-11 e del 17-18 settembre l’azienda di Camignone ospita degustazioni e picnic tra i vigneti. In assaggio anche la Riserva 2007 Riedizione 2022

Mosnel si prepara ad accogliere i visitatori del Festival Franciacorta, manifestazione in programma nelle giornate del 10, 11, 17 e 18 settembre in tutte le cantine della denominazione aderenti all’iniziativa. Per questi due fine settimana dedicati alla scoperta delle eccellenze del territorio che si affaccia sul lago d’Iseo, l’azienda di Camignone (Brescia) guidata dai fratelli Giulio e Lucia Barzanò propone diversi percorsi di degustazione, picnic tra i vigneti che circondano la tenuta e l’esclusiva anteprima della Riserva 2007 Riedizione 2022.

Sile Mosnel

Per conoscere e approfondire la storia e i vini dell’azienda, Stile Mosnel è il percorso perfetto: dopo una visita alle cantine, è possibile degustare tre dei quattro Franciacorta che meglio definiscono l’identità di Mosnel. In assaggio i vini Brut, Rosé, Pas Dosé e Satèn, per una durata totale di circa un’ora e mezza. Per chi invece è di passaggio in Franciacorta e preferisce una visita veloce, la formula ideale è Degusta e via!, trenta minuti dedicati esclusivamente all’assaggio di due vini tra Brut, Brut Nature, Pas Dosé, Rosé, Satèn 2018. In entrambi i percorsi i vini sono accompagnati da salumi e formaggi del territorio.

Picnic d’Autore in vigna

Per un’esperienza unica tra i vigneti a conduzione biologica che circondano la cantina, sono disponibili i quattro Picnic d’Autore in vigna in collaborazione con tre ristoranti locali: Dispensa Franciacorta, Osteria Casa Marcellina e Al Malò. Il pacchetto prevede una visita guidata alle cantine e il pranzo abbinato al Franciacorta Brut DOCG. Per ogni due persone che acquistano la formula viene fornito un kit che comprende una bottiglia, una coppia di calici e uno zaino termico. In caso di maltempo, l’evento si terrà nel loggiato coperto con vista sui vigneti.

Il passato si fa presente

Un altro appuntamento, in programma sabato 17 e domenica 18 alle 11.30, è l’esclusiva Anteprima Riserva 2007 Riedizione 2022 – Il passato si fa presente. In assaggio, dopo la visita guidata in cantina, ci sarà il Franciacorta Riserva 2007 Riedizione 2022, il risultato di un affinamento sui lieviti lungo 14 anni, messo a confronto con il Franciacorta Riserva 2007 Qde nella versione presentata originariamente, con dégorgement nel 2014. A condurre la degustazione sarà l’enologo di Mosnel Flavio Polenghi.
Per il calendario completo degli appuntamenti, per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.mosnel.com alla sezione “Visite e degustazioni”.